Calamarata con il cuoccio

Tempo di cottura
20 mins
Difficoltà
Intermedia
Portata
Primo piatto
Pubblicato da
Pubblicato il
Calamarata con il cuoccio

Image and video hosting by TinyPic

Questa è una  ricetta della tradizione napoletana,  in particolare è tipica  della  costiera amalfitana.  Nella costiera utilizzano per la preparazione di questo piatto i paccheri, io invece ho utilizzato la  calamarata, un tipo di pasta che si produce a Gragnano si trova sia come pasta fresca sia secca. In effetti sono degli anelli di pasta che somigliano agli anelli di calamari.

Il cuoccio detto anche gallinella o cappone, è un pesce dalle  carni bianche e sode e si utilizza soprattutto per la preparazione di ottime zuppe di pesce.

ingredienti:

  • un cuoccio da circa 600 grammi
  • 500 g di pasta tipo calamarata
  • una scatola di pomodorini del Vesuvio
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • un aglio
  • un peperoncino
  • una tazzina di vino bianco
  • prezzemolo tritato

procedimento:

Pulire il pesce dalle interiora e lavarlo sotto l’acqua corrente, asciugarlo con della carta assorbente.

In un wok mettere l’olio extra vergine di oliva, l’aglio e il peperoncino, far imbiondire e poi aggiungere il pesce. Lasciarlo cuocere per alcuni minuti e poi sfumare con il vino bianco.

Togliere il pesce dal wok e appoggiarlo su un piatto, a questo punto io consiglio di filtrare l’olio con un colino, rimettere l’olio nel wok e aggiungere i pomodorini e lasciare restringere il sughetto.

Nel frattempo sfilettare il pesce e aggiungere i filetti nel sughetto, lasciare insaporire aggiustare di sale, lessare la pasta e poi mantecarla nel wok, in ultimo  aggiungere il prezzemolo tritato.

7 comments

  1. Bosina said on 30 Ottobre, 2009 Rispondi
    Stupendo il sugo di gallinella, Carmen!
  2. Tittina said on 30 Ottobre, 2009 Rispondi
    buonissima questa pasta!!!Tittina
  3. Lauradv said on 30 Ottobre, 2009 Rispondi
    Un bellissimo piatto! Chissà che bontà! Buon fine settimana Laura
  4. Donatella said on 30 Ottobre, 2009 Rispondi
    La pasta di Gragnano è la mia preferita anche se ci mette di più per cuocere ne vale la pena... davvero molto invitante questo tuo primo piatto,adoro quando la asta è condita così senza troppo sugo!
  5. tuorlorame said on 30 Ottobre, 2009 Rispondi
    Questa pasta ha un aspetto sublime voglio provarla. Ciao Carmela un salutone da Antonietta
  6. Claudia said on 30 Ottobre, 2009 Rispondi
    Mamma mia.. deve essere stato ottimo!!!! baci baci :-)))
  7. stefania said on 30 Ottobre, 2009 Rispondi
    Sarà che adesso che sono incinta ho sempre fame.. ma ogni volta che passo di qua mi viene la bava alla bocca!!! Questa ricetta mi piace davvero molto!! E sono sicura che gradirebbero anche marito e figlio!!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the socialchef internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.