Pizza con il lievito madre

Portata
Pizza
Pubblicato da
Pubblicato il

Il primo esperimento con il lievito madre  non è andato male, ma si deve avere molta pazienza, perché occorre tutta la giornata per la lievitazione, infatti ho fatto il primo impasto alle otto del mattino e il secondo verso l’una del pomeriggio poi ho lasciato lievitare fino alle otto di sera  la pizza è risultata  lievitata e  dal sapore ottimo.

Dal lievito madre ho prelevato tre cucchiai abbondanti di composto  a cui ho aggiunto dell’acqua e della farina e ho impastato ottenendo una pastella un po più consistente  che  ho messo a lievitare nel forno spento.

Dopo alcune ore,  sul tavolo da lavoro,  ho fatto una fontana con la farina 00, nel centro  ho versato l’acqua tiepida in cui avevo sciolto il sale e infine ho aggiunto il lievito madre  e un mezzo bicchiere di olio di semi, ho iniziato ad impastare ottenendo un panetto liscio ed elastico. Ho adagiato l’impasto in una ciotola e messo a lievitare  nel forno spento, e qui seve molta pazienza la lievitazione avviene lentamente, nonostante  la temperstura  dell’ambiente superasva i 33 gradi.

Ho foderato  due teglie  con carta forno, diviso l’impasto a metà che  l’ho steso con le mani (la pizza non va mai stesa con il matterello),   creando due sfoglie di circa mezzo centimetro di altezza, adagiate le sfoglie  sulla carta forno ho preparato nella prima teglia  una pizza margherita condita con polpa di pomodoro, origano,olio extra vergine di oliva, sale , fior di latte e foglie di basilico spezzettate, mentre l’altra teglia l’ho condita con pomodorini tagliati a metà , origano, olio e  aghi di rosmarino fresco.

Auguro una buona domenica a tutti!

 

 

No comments yet, be the first to leave one!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the socialchef internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.