Arrosto di maiale al rosmarino e vino rosso

Pubblicato da
Pubblicato il
Arrosto di maiale al rosmarino e vino rosso

Ho  preparato l’arrosto di maiale nella pentola a pressione, dimezzando i tempi di cottura, era circa un chilo e duecento di carne, che il macellaio aveva già legato e steccato con due rametti di rosmarino fresco.

Ingredienti:

  • 1,200 Kg di arrosto di maiale circa
  • due rametti di rosmarino fresco
  • olio extravergine di oliva
  • burro
  • aglio
  • sale e pepe
  • 2 bicchieri di vino rosso
  • un cucchiaio di farina
  • mezza tazzina di brodo

Procedimento:

Se l’arrosto non è già preparato, procedere a legarlo con dello spago da cucina, steccarlo con due rametti di rosmarino, preparare un misto di sale fino e pepe e massaggiare la carne facendo in modo che il sale e pepe si attacchino  all’arrosto.

Nella pentola a pressione far riscaldare l’olio e sciogliere il burro, far dorare un paio di agli non spellati, poi unire la carne, lasciarla rosolare da tutti i lati, deve diventare di un bel colore dorato bruno. Aggiungere  un bel bicchiere di vino rosso e lasciare evaporare, a questo punto chiudere la pentola a pressione, aspettare che inizia il sibilo e smorzare la fiamma del gas al minimo. Lasciare cuocere per almeno mezzora.

Quindi togliere l’arrosto dalla pentola e avvolgerlo in un foglio di alluminio, farlo raffreddare.

Preparare la salsina:

Filtrare la base di cottura con un colino, metterlo in una pentolina a riscaldare con una noce di burro, quando bolle aggiungere l’altro bicchiere di vino e lasciare bollire per farlo evaporare e restringere, poi sciogliere nella tazzina di brodo il cucchiaio di farina e versarlo nella pentola, si vedrà che il sughetto si addensa, alla fine se si vuole ottenere una salsina più chiara si può aggiungere un goccio di latte.

Quando l’arrosto è ben freddo tagliarlo a fettine, io l’ho fatto con l’affettatrice, poi prepararlo in un vassoio alternandolo alla salsina e tenerlo in caldo, nel forno, fino al momento di servire.

No comments yet, be the first to leave one!

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the socialchef internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.