Visita al Santuario di Caravaggio

Domenica scorsa sono andata a visitare il Santuario di Caravaggio, si trova in provincia di Bergamo, una costruzione che risale alla prima metà del 1400, prima di edificare il Santuario che adesso conosciamo, fu costruita una cappelletta sul luogo dell’apparizione, di Santa Maria della fonte  avvenuta nel 1432 di fronte ad una contadina Giannetta de Vacchi. Nel Santuario sono custoditi documenti antichissimi che attestano  questa apparizione. All’interno il tempio mariano si presenta ad una sola navata, con una caratteristica pianta a croce latina, ed è caratterizzato da uno stile classico, con pilastri dai capitelli ionici.

Image and video hosting by TinyPic

 

L’altare maggiore è una  struttura rotonda in marmo, caratterizzata da colonne alternate a statue che sorreggono un trono slanciato verso la cupola; quest’ultimo termina in una gloria di angeli che portano una corona di stelle. Il progetto originario dell’altare è dell’architetto Filippo Juvarra , che si ispirò agli studi di Michelangelo  per l’altare della Confessione della Basilica Vaticana. Il  complesso fu realizzato fra il 1735 ed il1750  dall’ingegniere milanese Carlo Giuseppe Merlo, con la collaborazione degli scultori Nava e Mellone.

Image and video hosting by TinyPic

L’interno della cattedrale è completato dal grandioso organo Serassi che risale al 1837

Image and video hosting by TinyPic

Nel piazzale antistante il viale di collegamento con il centro cittadino si trova un obelisco in marmo con putti bronzei, opera di Rustico Solivieri, che, attraverso le sue iscrizioni, ricorda i diversi miracoli attribuiti dalla tradizione cattolica alla Madonnna del Caravaggio.

Image and video hosting by TinyPic

Poco oltre l’obelisco si trova una fontana di grosse dimensioni, dalla mia foto si vede poco la fontana, all’interno nuotano vari tipi di pesci e anche delle tartarughe,  la cui acqua passa sotto la cattedrale, raccoglie quella del Sacro Fonte e confluisce nel piazzale posteriore, dove viene raccolta in una piscina a disposizione degli infermi per immergere le membra malate. Anche io ho bevuto  quest’acqua che dicono sia benedetta, infatti scendendo sotto il Santuario c’erano delle fontane,  che non ho potuto fotografare perchè c’erano tantissime persone.

Image and video hosting by TinyPic

Il tempio monumentale sorge al centro di una vasta spianata circondata da portici simmetrici su tutti e quattro i lati, che corrono, con 200 arcate, per quasi 800 metri
Image and video hosting by TinyPic

Ancora una foto dei portici.

Image and video hosting by TinyPic

Con questa ultima foto vi saluto augurandovi una buona domenica.

Categories: Le mie passeggiate

2 comments

  1. sergio said on marzo 27, 2011
    Carissimo/a Sto per aggiornare l’elenco dei food blog italiani Mi piacerebbe sapere: In che anno hai aperto il blog Possibilmente la tua città e provincia. Grazie Puoi comunicarmelo al seguente link (se vuoi) http://griglia-e-pestello.blogspot.com/p/food-blog-italiani.html sergio.
  2. andrea said on marzo 27, 2011
    gran bel posto. quante giornate ci passavo da piccolino..